Livelli didattici

Livelli Chitarra
Percorso junior: Percorso di avvicinamento alla chitarra pensato per i piccoli chitarristi!


Percorso Base:

composto dal livello 1,2 e 3.
Prevede una buona conoscenza della chitarra acustica ed elettrica,
dall’accompagnamento all’improvvisazione, dalla lettura al Fingerstyle
Percorso Professionale

composto dal livello 6 + eventuale Master
Prevede una conoscenza completa della chitarra acustica ed elettrica,
della teoria e dell’armonia, ma anche del pianoforte complementare, della composizione, delle tecniche di registrazione, dell’effettistica e dell’arrangiamento Questo percorso ha le caratteristiche di fornire una preparazione completa e professionale.
Al termine del percorso l’allievo è pronto ad insegnare, a lavorare in studio o come session-man
Percorso Base

livello 1
LA CHITARRA
Descrizione della chitarra 
Nome delle corde a vuoto.
Nomenclatura Anglosassone
Nozioni indispensabili per il chitarrista moderno (corde, plettri, accordatore, metronomo

TEORIA e SOLFEGGIO
Piramide dei valori e solfeggio ritmico
Piramide dei valori e solfeggio melodico
Teoria basilare, riconoscimento delle note sul pentagramma
Scala cromatica
Differenza tra armonia e melodia

TECNICA
Impostazione e posizione.
Trovare le note sulla chitarra.

STUDIO DI ACCORDI
Leggere le griglie degli accordi
Accordi in posizioni aperte Maggiori, minori e settime. (21 accordi)
Accordi semplici di uso comune nel pop

RITMICA
Lettura di ritmiche semplici in ¾ e 4/4 

FINGERSTYLE
Tecnica ed impostazione della mano destra
Arpeggi in  4/4  e 3/4 semplici a quarti e ottavi .
Arpeggi in  4/4  e 3/4 semplici a quarti e ottavi .

SCALE
Scala di C 

TECNICA
Scioglidita 1234
Giochi con le dita

LETTURA
Lettura di linee melodiche semplici 

INTAVOLATURA
PARTITURA
BRANI DI FINE LIVELLO

Ritmica
Arpeggio
Rock and Roll in A con riff e turn around

SCHEDA DI VALUTAZIONE FINALE




livello 2


TEORIA e SOLFEGGIO

Solfeggio ritmico di parti ad interi, meta’ quarti e ottavi. Con punti pause e legature
sedicesimi in blocco
Le scale Diatoniche TTstTTTst
Solfeggio parlto semplice

ACCOMPAGNAMENTO

Chitarra clean
Ritmi incrociati
Ritmi stoppati
Ritmi con voci separate

STUDIO DI ACCORDI

Accordi con barre’ maggiori e minori.
Accordi piu’ usati nel pop, 
Bicordi

SCALE

Scala pentatonica posizione fondamentale C o Am
Trasportabilità delle scale

FINGERSTYLE

Arpeggi con note simultanee

TECNICA
Accenni: Il vibrato e lo Slide
SCIOGLIDITA  ed esercizi con le mani

REPERTORIO
Valutazione Musica d’insieme
Brano a scelta
Suonare un tema o un riff

LETTURA
Lettura di brani semplici in tonalità di C o Am

IMPROVVISAZIONE
Rudimenti e primi approcci di improvvisazione su un brano in Am



livello 3

Teoria  armonia e solfeggio

Le scale Diatoniche (Scrittura su pentagramma , nomi e gradi ed utilizzo pratico)
Armature di chiave
Le triadi . Analisi delle 4 forme
Le semplificazioni degli accordi
Trasporti di tonalita’ (1 6m 2m 57)
Solfeggio ritmico fino ai sedicesimi e alle terzine in forme semplici

ACCOMPAGNAMENTO

Il Blues  - forma, accompagnamento in diverse tonalità  (Scrittura di diversi blues su carta)
Accordi con Barre M, m, 7, m7
Bicordi ed accompagnamenti.
Accordi pop adeguati al livello
Ritmiche in  sedicesimi e ritmiche in terzine (forme semplici)
Uso del capotasto

SCALE

Scale pentatoniche in almeno tre posizioni
Scala maggiore (1 posizione e trasporto)
Scale con corde a vuoto C, G, D, F, Bb

FINGERSTYLE
Arpeggi in  4/4  e 3/4 con movimenti del basso.

TECNICA
Tecnica sviluppo LIVELLO 1 ( rudimenti di tutte le tecniche di base: slide vibrato, legato,bending e PM)
Arpeggi con il plettro

REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di un brano a scelta.
Presentazione di un tema a scelta (top gun, sunny o linee melodiche famose)

LETTURA
Lettura di linee melodiche semplici in tonalita’ di C 
Lettura di parti ritmiche con accordi M e m 7me e accordi più usati nel pop

IMPROVVISAZIONE
Improvvisazione su un blues (qualsiasi tonalità)



Percorso avanzato

livello 4

TEORIA, ARMONIA e SOLFEGGIO

Armonizzazione su pentagramma delle scale alla 3^ e alla 4^ voce.
Armonia  (Il sistema tonale, gradi ed accordi)
Le quadriadi e le famiglie degli accordi.
Teoria della scala pentatonica e della scala blues
Solfeggio ritmico fino ai sedicesimi, con pause, legature e punti di valore.
Intervalli in teoria e in pratica

ACCOMPAGNAMENTO
Accompagnamenti nei generi, jazz, blues, pop, funk, e rock 
eventualmente con semplificazioni. 
Ritmiche in  sedicesimi e ritmiche in terzine in tutti i tipi di forma, anche complesse

STUDIO DI ACCORDI
(Armonizzazioni delle scale diatoniche alla quarta voce suonate con tonica su 6^,5^,4^ in tutte le tonalità)
Accordi slash e rivolti
Accordi diminuiti ed aumentati
Accordi sus

SCALE
Scale pentatoniche in 5 posizioni
Scala maggiore (almeno tre posizioni)
Scale blues (teoria e trasporto)

FINGERSTYLE
Arpeggi in  4/4  e 3/4 adeguati al livello o brano di medio alta difficolta’ in Fingerstyle.
Arpeggi incrociati

TECNICA
Triadi in pratica, comprese le mini position
Sviluppo delle tecniche LIVELLO 2 esercizi e frasi su tutti i tipi di tecnica 

REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di un brano a scelta.
Il blues (svolgimento di un “Blues solo” rispettando tutti i canoni stilistici con turn around)

LETTURA

Lettura a prima vista di linee melodiche in tonalità semplici adeguata al livello
Lettura di parti ritmiche con accordi complessi a prima vista. Adeguata al livello

IMPROVVISAZIONE
Improvvisazione su Blues con scale pentatoniche maggiori e minori
Improvvisazione su progressioni pop semplici



livello 5

TEORIA e SOLFEGGIO
Solfeggio ritmico con figure miste di media difficoltà
Gli accordi di 6a e di 9a
Il sistema modale e i modi della scala maggiore.
Studi , analisi ed applicazioni dell’improvvisazione applicando i modi
intervalli
Triadi a parti Late

ACCOMPAGNAMENTO

L’accompagnamento alla Hendrix
L’accompagnamento finger style (anche con walking bass)
Accompagnamento Funk 

STUDIO DI ACCORDI
Come costruire qualsiasi tipo di accordo partendo dalle forme base

SCALE
Scale maggiori in 7 posizioni berklee
Scala minore armonica (1 posizione e trasporto)
Scale pentatoniche tre note per corda o in string skipping

FINGERSTYLE
Fingerstyle: brani tratti dal repertorio classico o finger style adeguati al livello

TECNICA
Tecnica : triadi e tapping
Arpeggi in sweep e string-skipping
Legato
Triadi in string skipping

REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di un brano a scelta.

LETTURA
Lettura a prima vista di linee melodiche semplici in tonalita’ di C o G.
Lettura di parti ritmiche con accordi complessi a prima vista.

IMPROVVISAZIONE
Improvvisazione adeguata al livello

Il blues tra maggiore e minore: le note blue e la sovrapposizione delle scale
Il blues con “i modi”
Improvvisazione su accordi non appartenenti allo stesso centro tonale attraverso i modi

EFFETTISTICA
Alplificatore e controlli, effetti dinamici e di modulazione
Plug-in ed effetti più comuni


Percorso Professionale

livello 6 

TEORIA e SOLFEGGIO
Le tre scale minori e la loro armonizzazione (scrittura su carta)
Conduzioni delle voci in una progressione (triadi con basso o quadriadi)
Analisi di brani jazz, blues pop rock e funk
Trascrizione di alcune porzioni di brani
Sostituzione di tritono
Solfeggio ritmico di parti complesse

ACCOMPAGNAMENTO
Accompagnamento in ogni stile seguendo le caratteristiche stilistiche

STUDIO DI ACCORDI
Semplificazioni o abbellimenti di accordi, compresa la riarmonizzazione degli accordi

SCALE
Scale pentatoniche
Scale maggiori
Scale minori
Scale minori armoniche
Scale minori melodiche
Scala esatonale 
Scala diminuita
Scala superlocria

FINGERSTYLE
Accompagnamenti in Fingerstyle 
Brano tratto da repertorio Fingerstyle
Brano tratto da repertorio Classico

REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di 4 brani (Completo di riff, armonia, tema ed improvvisazione)

2 liberi
2 assegnati

LETTURA
Presentare un brano a caso tratto da Melodic-rythm, sia melodia che accompagnamento
Lettura a prima vista di qualsiasi brano pop

IMPROVVISAZIONE
Improvvisazione su qualsiasi progressione usando scale, arpeggi o triadi

EFFETTISTICA
Tecniche di registrazione, microfonazione e  hard disk recording
Tecniche di registrazione ed arrangiamento

TECNICA
Tecnica avanzata (perfezionamento ed unione delle tecniche)
Esecuzione delle scale con intervalli, salti e gruppi

PIANOFORTE COMPLEMENTARE
Accompagnamento con accordi a 4 voci  e lettura



LIVELLO MASTER (1anno)
Approfondimento chitarristico, armonico e teorico per chi vuole fare della musica il proprio lavoro. Comprende Stage di insegnamento, lezioni dai composizione ed arrangiamento, trascrizione, gestione di musica d’insieme e tecniche avanzate di registrazione.


Percorso di Canto e Funzionalità vocale




Canto e funzionalità vocale…. un’esperienza da non perdere.
 
La funzionalità vocale intesa come mezzo per "liberare" il suono nella pratica del canto...A chi serve?
a chiunque si trovi in difficoltà con la propria voce o voglia svilupparne le qualità. Ma anche cantanti, insegnanti, attori, speakers, oratori...
Serve una preparazione musicale specifica?
No, diversamente dalla tecnica vocale, la FUNZIONALITA' vocale sviluppando la sensorialità stimola a riconoscere e affrontare, superandole, le problematiche sovente latenti, che impediscono al suono di svilupparsi.
Quale è l'obiettivo di questo lavoro?
l'obiettivo che si vuole raggiungere è acquisire consapevolezza del proprio suono facendolo evolvere al punto di "fare bene" a chi canta/parla e a chi ascolta...
 
E' curiosamente diffusa l'opinione che chi canta avvalendosi delle conoscenze della Funzionalità Vocale in realtà passi il suo tempo vocalizzando "u" "o " "a" magnificamente ma che poi cantare sia: "un'altra cosa"....
Naturalmente non c'è alcuna scissione tra il lavorare sul proprio suono, e trasferire la propria "consapevolezza sonora" nell'esecuzione di qualsiasi repertorio a noi congeniale...
mentre è vero il contrario.. e cioè che non vi è alcuna possibilità di migliorare la propria esecuzione se non si lavora prima sulla “forma del suono”.
Sarà il suono stesso a guidare l'esecuzione, l'interpretazione di un brano deriva dal contatto che il cantante stabilisce fra suono e corpo.
Il cervello, inteso come corteccia cerebrale, si lascia guidare (persino nella scelta dinamica o "stilistica" di un'interpretazione) non più da un "programma esecutivo " pensato a priori, dove perfino i respiri sono "segnati".
Il cantante entra pian piano in un altro "stato" dove ciò che lo guida è l’assoluta piacevolezza del "CANTARE" sentendo il proprio corpo TRASFORMARSI sotto l'effetto della vibrazione diffusa, con facilità e spontaneità.
Ogni esecuzione diventa un evento la cui qualità stupisce per primo il cantante stesso. ...
PROVARE PER CREDERE!




Programmi didattici di batteria. (LIVELLO JUNIOR)

Corsi bambini ( da 6 a 12 anni)
Corsi per avvicinare bambini della fascia d’età compresa tra 6 ai 12 anni allo studio della batteria, attraverso lezioni di gruppo o individuali affrontati sempre in modo divertente ma strutturato: 
• Approccio “fisico” allo strumento (come stare seduti sullo sgabello, la distanza e la posizione fra i singoli pezzi della batteria, l’impugnatura delle bacchette, posizione dei piedi sui pedali) 
• Conoscenza dei nomi di tutti i pezzi “tamburi, piatti e hardware”, in italiano e in inglese
• Sviluppo dell'indipendenza tra gli arti 
• Percezione del tempo e dei ritmi
• Rudimenti sul tamburo (riconoscimento e differenza dei suoni, utilizzo dei vari tamburi) 


• Costruzione dei primi ritmi attraverso notazione semplificata
• Costruzione di primi passaggi (fill) sul set 
• Accompagnamento su basi musicali di diversi stili
• Suonare sulla musica e con gli altri (ruolo e valore della batteria nella musica d’insieme) 
• Prime figurazioni musicali (note, valore)

La finalità del corso è di preparare l’allievo fin da piccolo a possedere degli elementi base per poter iniziare a suonare e successivamente partecipare ai corsi dedicati all’ età più adulta. Tale obiettivo verrà raggiunto tramite la realizzazione di lezioni e musiche d’insieme settimanali. Le lezioni potranno avere una strutturazione differente a seconda dell’età dei bambini, della propensione e delle caratteristiche personali.

Corsi adulti / ragazzi

Percorso Base

Per gli allievi di batteria è possibile scegliere la formula (invariata nel prezzo) : corso + seminari, dove la prima lezione del mese è sostituita da un seminario tematico trattato da Sandro Serra. Questo tipo di percorso si è rivelato estremamente divertente e costruttivo.


Livello1

• Definizione e classificazione degli strumenti a percussione e cenni storici sulla batteria, nomi di tutti i pezzi, montaggio, smontaggio e sistemazione del drum-set.
• Impostazione mani e piedi (studio dei colpi singoli lenti, movimenti per l’utilizzo del pedale con tallone giù e tallone su)
• Coordinazione e indipendenza per eseguire ritmi binari e ternari semplici
• Spostamento dell’accompagnamento dei ritmi tra charleston e ride
• Inserimento del piatto crash all’inizio di un ciclo di quattro/otto battute o misure e sul finale
• Solfeggio ritmico (note e pause, studio di quarti, ottavi e terzine, posizione delle note sul pentagramma)
• Studio dei fill sul set di base in quarti e ottavi 
• Preparazione alla lettura dei sedicesimi 
• Valutazione di Musica d’insieme

Livello2

• Preparazione al solfeggio ritmico fino ai sedicesimi (studio delle quartine, terzine e relative pause)
• Dettato musicale adeguato al livello
• Uso del metronomo
• Apertura del piatto charleston su accompagnamento in quarti e ottavi
• Come accordare i tamburi
• Ritmi semplici 4/4, 3/4, con accompagnamento in battere, levare, terzine, quartine
• Rudimenti sul rullante (accenti, ghost note, paradiddle, studio dei colpi doppi)
• Tempi blues 12/8, tempi rock con ostinati in sedicesimi
• Studio dei fills  di base in terzine e sedicesimi
• Presentazione di un brano a scelta adeguato al livello
• Valutazione di Musica d’insieme


Livello3


• Completamento del solfeggio ritmico fino ai sedicesimi (studio delle quartine, terzine e relative pause)
• Dettato musicale adeguato al livello
• Ritmi Rock, blues, funky, reggae adeguati al livello
• Apertura del piatto charleston su ostinato in sedicesimi e terzine 
• Accenni sui rudimenti del rullante (rulli, accenti ,flams, paradiddle singolo e doppio)
• Applicazione dei rudimenti su ostinato latin
• Studio dei fills con spostamento di accenti e dinamiche
• Preparazione allo studio del doppio pedale
• Trascrizione di un brano adeguato al livello
• Presentazione di un brano a scelta adeguato al livello

  •       Valutazione di Musica d’insieme


Percorso Avanzato

Livello4

• Approfondimento del solfeggio ritmico quartine terzine e studio delle sestine 
• Studio approfondito dei rudimenti
• Paradiddle/ rudimenti applicati sul set
• Tecnica approfondita del doppio pedale ed incastri sul drumset
• Studio di diversi stili musicali rock, funky, blues, reggae, folk, metal, pop
• Preparazione ai poliritmi semplici sui 4 arti
• Dettato musicale adeguato al livello
• Trascrizione di un brano

Livello5

• Solfeggio ritmico (cinquine settimine e relative pause)
• Studio dei tempi jazz
• Studio dei ritmi latin
• Studio ed applicazione dei 40 rudimenti essenziali
• Poliritmi approfonditi
• Studio dei fills jazz e spostamenti ritmici
• Studio approfondito del doppio pedale
• Come registrare e microfonare la batteria
• Trascrizione di un brano adeguata al livello
• Presentazione di un brano a scelta adeguato al livello
• Valutazione di Musica d’insieme


Percorso Professionale

Livello6

• Solfeggio ritmico completo e velocizzato
• Studio e sviluppo delle illusioni ritmiche
• Composizione di ritmi su diversi stili musicali
• Studio della batteria speculare
• Trascrizione di assoli
• Ascoltare, esaminare e studiare gli stili dei grandi batteristi 
• La batteria in studio di registrazione (utilizzo di programmi come Logic o Cubase)
• Composizione e registrazione di un brano inedito 




LIVELLI DI FLAUTO


PERCORSO BASE:


LIVELLO 1:

TEORIA E SOLFEGGIO :

  • Solfeggio ritmico e cantato di semplici esercizi e brani in tempi binari;
  • Riconoscimento delle note all'interno del pentagramma;
IL FLAUTO:
  • Le parti che compongono lo strumento;
  • Montare e smontare correttamente il flauto, come pulirlo;
  • L'insufflazione;
  • Diaframma e respirazione diaframmatica;
  • Impostazione delle labbra e del corpo;
LA TECNICA:
  • Posizione delle note dal MI dell'ottava bassa al LA dell'ottava media;
  • Esercizi delle unità dalla 1 alla 8 tratti dal WASTALL “Suonare il flauto traverso”;
REPERTORIO:
  • Brani di fine unità dalla 1 alla 8  del WASTALL “Suonare il flauto traverso”;
  • Duetti semplici forniti dall'insegnate da fonti varie;
IMPROVVISAZIONE:
  • Sviluppare la capacità di improvvisare brevi frasi melodiche (senza alterazioni) e ritmiche sulla base delle nozioni apprese;




LIVELLO 2:

TEORIA E SOLFEGGIO :

  • Solfeggio ritmico e cantato di esercizi e brani di media difficoltà;
LA TECNICA:
  • Posizione delle note dal DO dell'ottava bassa al MI dell'ottava acuta;
  • Esercizi delle unità dalla 10 alla 20  tratti dal WASTALL “Suonare il flauto traverso”;
REPERTORIO:
  • Duetti di media difficoltà forniti dall'insegnate da fonti varie;
  • Esecuzione di brani pop trascritti per flauto;
IMPROVVISAZIONE:
  • Sviluppare la capacità di improvvisare sopra un giro di accordi predefinito;



LIVELLO 3:

LA TECNICA:

  • Posizione delle note dell'ottava acuta;
  • Studio delle scale maggiori da 1 a 3 diesis e bemolli;
  • Primo grado dell'Hugues;
REPERTORIO:
  • Duetti di media difficoltà forniti dall'insegnate da fonti varie;
  • Lettura a prima vista;
  • Esecuzione di brani pop trascritti per flauto;
IMPROVVISAZIONE:
  • Sviluppare la capacità di improvvisare sopra un giro di accordi predefinito che modula;





LIVELLI FISARMONICA

Programmi per l’insegnamento della fisarmonica nella scuola SCALA DEL RE.




Percorso Base
composto da:

livello junior - primo approccio allo strumento;

livello 1 - primi due capitoli del metodo “GALLIANO”
fino all’esercizio n.66 del metodo “CLASSICO”;

livello 2 - cap. 3-4 del metodo “GALLIANO”
- fino all’esercizio n.100 del metodo “CLASSICO”;

livello 3 - cap. 5-6 del metodo “GALLIANO”
- fino all’esercizio n.128 del metodo “CLASSICO”.

Prevede una buona conoscenza della fisarmonica;
dall’accompagnamento alla lettura.



Percorso Avanzato
composto da: 

livello 4 - cap. 7 + cap. 8 fino a n.100 del metodo “GALLIANO”;
- fino all’esercizio n.161 del metodo “CLASSICO”.

livello 5 - cap. 8 da n.100 + cap. 9 del metodo “GALLIANO”.
- fino all’esercizio n.183 del metodo “CLASSICO”.

Prevede la conoscenza della fisarmonica, della teoria e dell’armonia. 
Questo percorso ha le caratteristiche di fornire una preparazione ed un repertorio che permetta all’allievo di destreggiarsi bene in pubblico.



Percorso Professionale
composto dal livello 6 (cap. 10-11 + annexe) del metodo “GALLIANO” ed altri spunti presi da testi di altri autori.

Prevede la conoscenza della fisarmonica, della teoria e dell’armonia. 
Questo percorso ha le caratteristiche di fornire una preparazione professionale.
Al termine del percorso l’allievo è pronto ad insegnare, a lavorare in studio o come session-man.




LIVELLO 1


TEORIA e SOLFEGGIO
Solfeggio ritmico e melodico di parti semplici ad interi, meta’ quarti e ottavi.
Teoria basilare, riconoscimento delle note sul pentagramma, nomenclatura anglosassone, 
Differenza tra armonia e melodia.

LA FISARMONICA
Descrizione della fisarmonica e comprensione del meccanismo per l’emissione del suono. 
Impostazione e posizione. 

ACCOMPAGNAMENTO
Lettura di ritmiche semplici in 3/4 e 4/4 

STUDIO DI ACCORDI
Accordi in posizioni Maggiori e minori con la mano sinistra.
Giri di accordi semplici di uso comune nel pop e nella musica tradizionale per la mano destra, accompagnando solo con la tonica.

TECNICA
Primi due capitoli del metodo “GALLIANO” + primi 5 capitoli del Metodo “CLASSICO”:
- esercizi per la mano destra su cinque note;
- esercizi per la mano sinistra, l’accordo maggiore;
- esercizi a mani unite sui ritmi 2/4, 3/4, 4/4;
- esercizi di espressione, staccato e legato;
- esercizi di diteggiatura, allargamenti e stringimenti.

LETTURA
Parti semplici ad interi, meta’ quarti e ottavi.

REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di un brano a scelta nel repertorio affrontato, brani popolari e tipici nel repertorio fisarmonicistico italiano e francese.
Riferimenti:
- Luigi Rattaggi – RACCOLTA DI PEZZI FACILI per FISARMONICA;
- Angelo Padovani – 6 PICCOLI PEZZI per FISARMONICA.



LIVELLO 2



TEORIA e SOLFEGGIO
Solfeggio ritmico di parti ad interi, meta’ quarti e ottavi, con punti pause e legature.
Scale Diatoniche TTstTTTst.


SCALE
Maggiori e minori naturali


TECNICA
cap. 3-4 del metodo “GALLIANO” + fino all’esercizio n.100 del metodo “CLASSICO”:
- bassi alternati nelle tonalità maggiori;
- accordi minori;
- accordi di settima di dominante;
- salti della mano sinistra;
- esercizi sulla scala complete (do-lam);
- dinamica;
- tremolo (blues);
- melodie sulle crome (poliritmia).


REPERTORIO
Valutazione Musica d’insieme
Presentazione di un brano a scelta nel repertorio affrontato, brani popolari e tipici nel repertorio fisarmonicistico italiano e francese.
Riferimenti:
- Luigi Rattaggi – RACCOLTA DI PEZZI FACILI per FISARMONICA;
- Angelo Padovani – 6 PICCOLI PEZZI per FISARMONICA.
- PRIMO APPLAUSO di Felice Fugazza;
- ITALIAN FOLK (Raccolta Carisch).


LETTURA
Lettura di brani semplici in tonalità di DO, FA, SOL.



LIVELLO 3


TEORIA, ARMONIA E SOLFEGGIO
Le scale Diatoniche (Scrittura su pentagramma ed utilizzo pratico)
Armature di chiave
Le triadi e l’accordo di 7a di dominante
Trasporti di tonalita’
Solfeggio ritmico fino ai sedicesimi e alle terzine in forme semplici

ACCOMPAGNAMENTO
Accordi pop e folk adeguati al livello

SCALE
Maggiori e minori con un’alterazione
Trasportabilità delle scale
Arpeggi mano destra

TECNICA
cap. 5-6 del metodo “GALLIANO” + metodo “CLASSICO” fino all’esercizio n.128:
- approfondimento tecnica dei bassi alternati;
- forme ritmiche ed indipendenza delle due mani;
- elementi di agilità;
- progressioni;
- terzine;
- diteggiatura ed esercizi per il miglioramento della manualità sullo strumento.

REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di un brano a scelta.
Presentazione di un tema pop a scelta.

LETTURA
Lettura di linee melodiche semplici in tonalita’ di C 
Lettura di parti ritmiche con accordi M e m 7me e accordi più usati nel pop

IMPROVVISAZIONE
Primi elementi di improvvisazione



LIVELLO 4



TEORIA, ARMONIA E SOLFEGGIO
Armonizzazione su pentagramma delle scale.
Armonia  (Il sistema tonale, gradi ed accordi).
Le quadriadi e le famiglie degli accordi.
Teoria della scala pentatonica e della scala blues.
Solfeggio ritmico fino ai sedicesimi, con pause, legature e punti di valore.
Intervalli in teoria e in pratica.

ACCOMPAGNAMENTO
Accompagnamenti in vari generi, eventualmente con semplificazioni. 

SCALE
Scale cromatiche
Scale pentatoniche
Scala maggiore ( tre posizioni)
Teoria e trasporto

TECNICA
cap. 7 + cap. 8 fino a n.100 del metodo “GALLIANO” + metodo “CLASSICO” fino all’esercizio n.161:
- agilità;
- terzine;
- cambi di tempo con sovrapposizioni ritmiche;
- tempi composti;
- tempi e repertori della musica pop e folk;
- melodie e variazioni;
- alterazioni non in chiave;
- accordi di settima diminuita;
- passaggio del pollice;
- note doppie;
- applicazione delle terze e seste.


LETTURA
Lettura a prima vista di linee melodiche in tonalità semplici adeguata al livello

REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di un brano a scelta in repertorio fisarmonicistico.
Presentazione di un brano a scelta in repertori non prettamente fisarmonicistici.

IMPROVVISAZIONE
Improvvisazione su brani con scale pentatoniche maggiori e minori.
Improvvisazione su progressioni pop semplici.




LIVELLO 5



TEORIA, ARMONIA E SOLFEGGIO
Solfeggio ritmico con figure miste di media difficoltà
Le quadriadi e le famiglie degli accordi
Il sistema modale e i modi della scala maggiore.
Analisi ed improvvisazione applicando i modi.

ACCOMPAGNAMENTO
Come costruire qualsiasi tipo di accordo partendo dalle forme base

SCALE
Scala minori armoniche e melodiche ( tre posizioni)
Teoria e trasporto

TECNICA
cap. 8 da n.100 del metodo “GALLIANO” + metodo “CLASSICO” fino all’esercizio n.183:
- studi in tonalità meno utilizzate;
- studi in tempi più complessi;
- abbellimenti (glissando, mordente, appoggiatura, ecc.);
- introduzione a tecniche jazz e blues;


LETTURA
Lettura a prima vista di linee melodiche e ritmiche adeguata al livello


REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di due brani a scelta.

IMPROVVISAZIONE
Improvvisazione adeguata al livello.




LIVELLO 6



TEORIA E SOLFEGGIO
Le tre scale minori e la loro armonizzazione (scrittura su carta)
Conduzioni delle voci in una progressione (triadi con basso o quadriadi)
Analisi di brani folk, pop, jazz, blues…
Trascrizione di alcune porzioni di brani
Sostituzione di tritono
Solfeggio ritmico di parti complesse

ACCOMPAGNAMENTO
Accompagnamento in ogni stile seguendo le caratteristiche stilistiche

STUDIO DI ACCORDI
Semplificazioni o abbellimenti di accordi.
(compreso l’uso delle seste e lo studio della riarmonizzazione)

SCALE
Scale pentatoniche
Scale maggiori
Scale minori
Scale minori armoniche
Scale minori melodiche
Scala esatonale 
Scala diminuita
Scala superlocria

TECNICA
- scale e arpeggio con le due mani;
- scale a note doppie per la mano destra;
- perfezionamento con scale e arpeggi per la mano sinistra;
- tecniche del mantice;
- interpretazione;
- registri;
- peculiarità e timbri delle fisarmoniche nei vari stili;
- utilizzo delle varie tecniche nei repertori di contaminazione tra i generi musicali.

REPERTORIO
Valutazione di Musica d’insieme.
Presentazione di due brani a scelta.

LETTURA
Lettura a prima vista di qualsiasi brano pop

IMPROVVISAZIONE
Improvvisazione su qualsiasi progressione usando scale, arpeggi o triadi

PIANOFORTE COMPLEMENTARE
Accompagnamento con accordi a 4 voci  e lettura